Email

 

FESTA DELLA CIPOLLA - STORIA

Programma della Festa della Cipolla 2014 PRESTO ONLINE
La trentennale Festa della Cipolla di Cannara e le idee di questo progetto nascono nel negozio di una parrucchiera: Maria Tinivelli Pambianco, in Via Baglioni. Periodicamente le sigonore di Cannara si ritrovavano in questa attività per farsi belle e tra un acconciatura e un taglio la signora Maria parlava loro di un'idea che aveva in testa e che se avesse avuto la collaborazione necessaria, avrebbe potuto smuovere la monotonia di Cannara. Grazie al suo lavoro riuscì ad avere contatti con la maggior parte delle famiglie cannaresi che le dettero il permesso di pubblicizzare il progetto.
Nello Cecchetti nell'improvvisata cucina del "Rione della Mora" (inizi anni '80)

La Piazza del Comune in una sera della Festa 2007 (Foto V. Bolletta)Ricevette così adesioni da ogni dove e la sponsorizzazione dall'amministrazione comunale. I primi organizzatori furono gli infioratori dei vari Rioni. Inizialmente tutto si svolgeva all'aperto, i tavoli erano realizzati con assi da muratura rivestite di carta ed i privati fornivano sedie e posate, chiesero in prestito perfino delle grosse pentole. La pasta veniva cotta in strada mentre le pietanze presso qulche abitazione. Il menù era atipico: fagioli con le cotiche, lumache ma la famigerata cipolla trovava già largo utilizzo: nel sugo o nel roast beef o nella zuppa. Il grande riscontro avuto in questi primi anni fece crescere la voglia di continuare ad andare avanti: l'anno seguente nacque "El cipollaro", lo stand che propone tuttora il maggior numero di posti a sedere; "Il Pescatore" chesorse inizialmente come bancarellaper la vendita di cipolle e poi con l'aggiunta di vendita di pizza alla cipolla. Poi nacque lo stand dell'AVIS. Nel 2005, è sorto lo stand denominato "Il Cacciatore" in Piazza IV Novembre. La "Festa della cipolla" si basa sull'attività di centinaia di volontari cannaresi. Il successo di questa prima edizione fu subito evidente così che l'anno successivo nacque "Il Giardino Fiorito" all'interno dell'ex Chiostro delle clarisse di S. Sebastiano, delimitato su due lati da aiole in cui fiorivano splendide ortensie, ibischi e diverse qualità di fiori, mentre ai margini robuste piante di tiglio e uno splendido esemplare di sofòra abbellivano il tutto. I ricavi vengono utilizzati nell'ambito sociale, ricreativo, sportivo e culturale. Grazie a questa festa Cannara ha iniziato ad uscire dall'anonimato ed a porsi al centro di notevole interesse nel panorama attuale delle feste e sagre dell'Italia Centrale.

 

 

GLI STAND

IL GIARDINO FIORITO (Pro loco Cannara):
Deve il suo nome al luogo in cui si trovava, nei primi anni dell'insediamento. Lo stand gestito dalla Pro Loco è' situato in uno degli angoli più belli del paese, nell'antico cortile medievale dell'ex convento delle Clarisse di S. Sebastiano, racchiuso tra le vecche mura di cinta cittadine ed il chiostro del complesso. Una degna cornice per una cucina eccellente e genuina, dove la cipolla viene valorizzata in maniera sublime dalla fantasia e dalle capacità culinarie di cuochi nostrani, e anche se ogni anno si cerca di proporre nuovi sapori e nuove ricette, i piatti forti più ricercati restano sempre quelli tradizionali che hanno fatto la storia e la fama dello stand Il MENU': Pizza con cipolla, Antipasto fiorito, Antipasto rustic, Antipasto del giardino, Pennette alla Cipollara, Stringozzi del giardino alla crema di cipolla, Gnocchi della nonna, Zuppa di cipolle, Polenta con dadolata di maiale e cipolla, Zuppetta dello stand, Agnello saporito alle olive, Salciccia del cipollaro, Lo sfizio, Brasato di vitello, Bocconcini sfiziosi, Stinco alla birra, Cipolle arrosto, Cipolline in agrodolce, Verdure al forno, Cipolle marinate, Aragosta cipollata, Bambolone alla cipolla, Dolce del giardino, Roccetti, Delizia del ghiottone.
POSTI A SEDERE: 600 POSTI AL COPERTO: 500 - Situato in Via C. Baglioni.
EL CIPOLLARO (A.S.D. Cannara):
Ubicato nella piazza più ampia del paese, è lo stand più grande in assoluto. Durante la Festa della Cipolla, l'intera piazza diventa un'immensa sala ristorante, mentre le cucine sono situate all'interno di palazzi circostanti. Lo stand è operativo da circa 20 anni e la qualità della sua cucina ha raggiunto livelli di primo piano. Un risultato dovuto grazie al lavoro di una equipè ben organizzata, guidata da cuochi locali professionisti che hanno saputo ricreare un menè composto di piatti tradizionali e sapori raffinati, ai quali la Cipolla di Cannara aggiunge quel tocco in più che li rende unici.
MENU':
Antipasto sapori di Cannara, Schiacciata con cipolla, Misto di bruschette, Cipolla fritta con Julien di frittata al tartufo, Zuppa di cipolla con crostini, Risotto al limone con profumo di basilico, Strozzapreti con cipolla e guanciale, Gnocchetti con crema di formaggio al profumo di Vernaccia, Lasagne al pesto e funghi, Filetto al crostone con salsa di mandorle, Maialino al finocchietto al forno, Coscio di vitello alla vernaccia e cipolla rossa, Baccalà con cipolla rossa e uvetta, Stinco profumato al balsamico con cipollina agrodolce.
POSTI A SEDERE
: 700 POSTI AL COPERTO: 550 - Situato in Piazza G. Garibaldi
AL CORTILE ANTICO (ProAvis Cannara):
La sua sede storica è il cortile del vecchio Istituto delle Suore Salesiane. E' lì che per molti anni la PRO AVIS ha allestito il suo stand. Da qualche anno però, causa lavori di ristrutturazione del Convento, lo stand è stato trasferito all'esterno del centro storico, nell'ampio piazzale antistante l'ufficio postale. Ma se è cambiato il luogo e lo scenario dello stand, la bontà e la qualità della cucina sono rimaste intatte. Ed allora, in attesa del ritorno alla originaria dimora, ci si può consolare con prelibatezze che gli chef dello stand Cortile Antico sanno preparare utilizzando al meglio le qualità speciali della Cipolla di Cannara.
MENU' Pizza con cipolla e cipolla fritta, Prelibatezze del Cortile, Antipasto del Convento, Zuppa di cipolle, Risotto del convento, Ravioli del cipollaro, Lasagnette tartufate, Gnocchetti al ragù d'agnello e cipolla rossa, Mezzemaniche alla Gricia, Agnello farcito alla cannarese, Cartoccio di filetto in agrodolce, Girello con rucola e cipolle, Stracotto di costolette di maiale marinate, Cipolle arrosto, Cipolle in agrodolce, Parmigiano di cipolle, Roccetti alla vernaccia, Crostata di crema con composta di cipolle caramellate e frutta secca, Crescionda di cioccolato, amarettie e cipolla rossa, perere ricotta e alchermes, Arrocciata.
POSTI A SEDERE: 400 POSTI AL COPERTO: 400 - Situato in Via G. Reverberi.
LA TAVERNA DEL CASTELLO (Ass. Cult. Amici di Collemancio):
Forse in uno degli angoli più ameni che si trovano oggi a Cannara. E' qui che viene allestito lo stand della Taverna del Castello. Non sono motivi di interesse storico a dare rilievo a questa piazza ma il suo raccoglimento, la presenza di vecchi edifici e la sua conformazione semplice e discreta le donano l'aspetto di un piccolo scrigno incastonato nel cuore del paese. Piccolo ma accogliente, gradevole e gustoso. Gli chef dello stand hanno saputo sposare meravigliosametne le ricette tipiche della loro collina (Collemancio), con il sapore ed il gusto della cipolla cannarese, ottenendo piatti di grande livello gastronomico, ottimamente abbinati con i vini dei nostri colli.
MENU: Antipasto del Castello, Antipasto della corte vecchia, Pizza con cipolla, Cipolla ripiena di salciccia cotta al forno, Zuppa di cipolle, Polenta paesana con salsiccia, Creste di gallo al ragù del cortile, Gnocchi ripieni al profumo di cipolle, Strangozzi al profumo di bosco e cipolle rosse. Crostone di lumache e cipolla, Arrosto di maiale con pomodorini, cipolle e scaglie di grana, Bocconcini settembrini, Parmigiana di cipolle, Hamburger di manzo con cipolle fritte, Cipolle arrosto, Cipolle fritte, Cipolle in agrodolce, Patatine fritte, Panzanella del Castello, Bomboloni con profumo di cipolla, Aragosta, Crostata di marmellata di cipolle.
POSTI A SEDERE: 300 POSTI AL COPERTO: 300 - Situato in Piazza Corte Vecchia
RIFUGIO DEL CACCIATORE (Federcaccia):
E' matricola della Festa, poichè l'ultima ad avervi partecipato ma subito riscuotendo grande successo grazie alla perizia culinaria tipica dei cannaresi ed alle qualità assolutamente uniche della Cipolla di Cannara. Lo stand è ubicato in Piazza IV Novembre, la piazza francescana per eccellenza del paese, dove si trovano 2 importanti luoghi legati alla vita del poverello di Assisi: il tugurio nel quale San Francesco riposava durante i suoi passaggi a Cannar e la Chiesa delle Sacre Stimmate. Qui venne istituito il Terzo Ordine Francescano. Ed allora, in attesa di essere serviti, una fugace visita di questi luoghi può essere utile per ritemprare lo spirito. Salvo poi abbandonarsi ai piaceri della gola.
MENU: Pizza alla cipolla, Arvoltolo al rosmarino e cipolla, Antipasto del cacciatore, Supplì di cipolla con crick crok alla cannarese, Zuppa di cipolle, Cappellacci di cacciagione al profumo di cipolla, Penne con cipolla e guanciale di cinghiale, Risotto alla vernacci, Gnocchetti alla pancetta e cipolla con pachino e pecorino, Carpaccio di vitello con rucola ananas e scaglie di mandorle, Bocconcini di cinghiale, Tagliata di vitello con rucola e cipolla, Coratella di agnello servita con pane alla cipolla, Sella di maiale con cipolla nostrana e funghi di bosco, Stinco di maiale con cipolla in agrodolce, Cipolla arrosto, Cipolla in agrodolce, Panzanella del cacciatore, Cipolla fritta, Parmigiana di cipolle, Aragosta con crema chantilly, Semifreddo ai frutti di bosco, Crostata alla crema di cipolla, Roccettia alla vernaccia, Bomboloni alla crema di cipolla.
POSTI A SEDERE: 300 POSTI AL COPERTO: 300
Una bancarella di cipolle per la Festa del 2004 (Foto di P. Fabrizi)
Tavolo per la distribuzione delle pietanze al "Rione della Mora" (inizi anni '80)
Il "Rione del Corso" (inizi anni '80)
 
Foto per g.c. de "Il Rubino" e di CLICKART di Paolo D'Antonio